Home >> Archivio >> VISTO DALL’ODEGAR - Quarti di Finale Campionato Italiano Serie A1 - Gara 4

VISTO DALL’ODEGAR

Quarti di Finale Campionato Italiano Serie A1 - Gara 4

MIGROSS SUPERMERCATI ASIAGO 4
vs. HOCKEY CLUB BOLZANO 3 Overtime
MARTEDI’ 26 FEBBRAIO 2013
1° ARBITRO: C. PIANEZZE - 4° ARBITRO: G. COLCUC
LINESMEN: F. DE TONI E G. SOIA
Spettatori 1200

Finalmente torniamo a parlare di hockey direttamente dal mitico Pala Odegar di Asiago. Il calendario quest’anno non ci e’ stato molto favorevole. Quasi sempre i nostri giallorossi hanno giocato lontani da casa nei week end impedendo a noi tifosi di pianura di affrontare la trasferta sull’Altopiano. E’ pur vero che anche gli impegni gaelici ci hanno assorbito un bel po’ di tempo ma cosa volete farci! A Rovigo siamo fatti così! Amiamo lo sport e ci piace essere all’avanguardia e così, dopo aver fondato ormai molti anni fa il primo club di tifosi giallorossi al di fuori dei Sette Comuni, ci siamo imbarcati in un’altra esaltante avventura sportiva fondando la prima squadra italiana di gaelic football, dando così il LA a quello che oggi e’ un movimento in piena espansione in tutto il Paese.
Ma torniamo all’hockey. Occasione più unica che rara per gustarsi gara 4 dei quarti di finale, mi è stata data dai giorni di recupero che spettano dopo la maratona ai seggi è da qualche giorno di ferie, una gara 4 che parte dall’inaspettato vantaggio nella serie, per 2 a 1, della Migross Supermercati Asiago sul Bolzano campione d’Italia uscente. Nell’aria la consapevolezza che gara 4 potrebbe essere la chiave di questo quarto di finale. Infatti nei primi minuti le squadre sembrano studiarsi costruendo poche occasioni da entrambe le parti. I giallorossi però danno l’impressione di essere più squadra e provano ad imbastire una manovra che porti a qualche vantaggio. Match tutto sommato corretto tanto che la prima penalità arriva al minuto 8 42" quando Borgatello viene punito per sgambetto e va ad accomodarsi in panca puniti. Lo special team dell’Asiago fa un buon lavoro in power play ma il gol purtroppo non arriva. Bisognerà attendere il minuto 12 36" per registrare il primo gol grazie alla splendida azione costruita partendo dal terzo difensivo giallorosso e finalizzata da Chris Di Domenico che supera il goalie biancorosso facendo esplodere la curva occupata dai Cimbri Armati che non smettono un attimo di sostenere i propri beniamini. La gioia dura poco perchè al minuto 13 46" e’ Dorigatti a ristabilire la parità. Galvanizzato dal gol di Dorigatti il Bolzano sembra più brillante e si crea un paio di buone occasioni che non riesce però a tramutare in punti utili alla causa. Il primo drittell si chiude così sul 1 a 1.

Nel secondo periodo al minuto 4 18" Sean Bentivoglio riporta in vantaggio l’Asiago immediatamente dopo la scadenza di un power play, ancora una volta ben gestito, ma che non aveva prodotto frutto. Al minuto 13 54" il Bolzano perviene al pareggio grazie al suo numero 12 Ryan Flynn ma c’è da dire che gli arbitri non avevano fischiato un paio di penalità a favore dell’Asiago che, probabilmente, non avrebbero permesso alle volpi biancorosse di rimettere il risultato in equilibrio.
La Migross comunque sembra essere più in palla e al minuto 16 37" e’ ancora Bentivoglio a gonfiare la rete bolzanina dopo una mischia furibonda davanti alla gabbia di Sexsmith. Serve però la prova tv per confermare il secondo vantaggio asiaghese.
Al minuto 11 40" il Bolzano si riporta in parità su una distrazione difensiva. I leoni giallorossi però non mollano e riescono a chiudere il secondo drittell sul risultato di 3 a 2.

Il terzo tempo vede le due squadre studiarsi per provare a trovare lo spunto decisivo. Nell’ultima parte del terzo drittell è l’Asiago a premere sull’acceleratore ed a mettere più volte sotto scacco, con scarsa fortuna, il reparto difensivo biancorosso. La gabbia di Sexsmith sembra stregata ed il goalie biancorosso si supera in più di un’occasione dimostrando di essere un grande portiere. Tante le occasioni costruite dai giallorossi che non vengono però adeguatamente premiate. A meno di 9 minuti dalla fine del match è ancora il Bolzano ad agguantare il pareggio con Ladanyi.

Così si va all’over time. Sul ghiaccio del Pala Odegar scendono 4 giocatori di movimento per parte determinati a portare a casa questa gara 4 che, come si diceva all’inizio, potrebbe essere la chiave decisiva di questa serie play off. Venti minuti ancora con la regola della "morte improvvisa". Chi segna vince e si porta a casa l’intera posta in palio. Al minuto 4.36 i giallorossi sfruttano bene una superiorità numerica (Bernard in panca puniti) grazie a Ulmer che ribadisce in rete un ribaund del goalie bolzanino su tiro dalla blu di Sullivan. Il forte attaccante giallorosso, fino a quel momento poco incisivo, aveva disputato un incontro di molto al di sotto delle sue solite prestazioni. Però, come solo i grandi campioni sanno fare, quando serviva è riuscito a trovare lo spunto decisivo che ha chiuso il match e portato la serie sul 3 a 1 per i veneti che ora hanno a disposizione la bellezza di 3 match points per conquistare la semifinale e mandare a casa i campioni d’Italia. Un risultato ormai alla portata degli uomini di John Parco, un’impresa che, se realizzata, avrebbe dell’incredibile visti i valori espressi dalle due squadre fino all’inizio dei play off. Dopo tutto, questa parte finale della stagione, ha fin’ora dimostrato che i pronostici possono essere sovvertiti quando iniziano i play off, tanto che l’equilibrio sembra regnare sovrano se è vero che le altre tre serie sono tutte sulle insultato di 2 a 2.

Il quarto è finito al secondo match point! La Migross Supermercati Asiago, dopo aver perso di misura gara 5, ha dominato in gara 6 rifilando un tennistico 6 a 2 al team bolzanino, a questo punto, ex campione d’Italia!
Hai visto mai che sia l’inizio di un altro "Miracle on ice" in stile John Harrington? Dopo tutto coach John Parco i numeri ce li ha per condurre i suoi uomini in quest’ennesima impresa.

Raffaello Franco



Username:

Password:

oppure Registrati


Per una migliore visualizzazione del sito si consiglia di utilizzare Mozilla Firefox.

CSS Valido!